Menu

La Fabbrica


1995 
Torino




 

Dopo le avventure allo storico Studio 2 e al decentrato Crossover, la gestione de La Fabbrica rappresentava nel 1995 il ritorno in citta’ per una componente essenziale dello staff oggi confluito in Multiplay. Collocato in una posizione strategica, l’ampio club mutuava evidentemente il nome dalla precedente vocazione dello stabile, eretto a simbolo del passaggio dal manufatto alla produzione culturale. A pochi passi dal centro, affacciata in direzione del popolare quartiere della Barriera di Milano, La Fabbrica fu anche il primo contenitore di spettacoli, serata di discoteca, concerti e mostre a sorgere in un’area torinese oggi proverbiale per le opportunità di intrattenimento, ovvero i Docks Dora. L’esperienza rappresentò un ponte ideale tra le stagioni precedenti, quelle che allo Studio 2 e al Crossover videro crollare il diaframma di separazione tra il pubblico rock e la gente da club, e la prospettiva futura, ovvero l’egemonia dell’elettronica sul suono della notte con la nascita di una dance di qualità sia a livello nazionale che internazionale. Locale di confine in tutti i sensi, dunque, l’ex opificio di corso Vigevano non mancò per questo di ospitare dj, gruppi e artisti anche internazionali.

 

la pipol